Blog: http://bombay.ilcannocchiale.it

ciao Alda

Non è che dalle cuspidi amorose
crescano i mutamenti della carne,
Milano benedetta
Donna altera e sanguigna
con due mammelle amorose
pronte a sfamare i popoli del mondo,
Milano dagli irti colli
che ha veduto qui
crescere il mio amore
che ora è defunto.
Milano dai vorticosi pensieri
dove le mille allegrie
muoiono piangenti sul Naviglio
Milano ostrica pura
io sono la tua perla,
amore.



*Das lied von der Erde – Gustav Mahler

Pubblicato il 1/11/2009 alle 19.43 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web