.
Annunci online

  bombay [ autoritratto fumé, diario alcolico, messaggi in bottiglia ]
         

Il peggio:

Assaltato ed espugnato

Volevamo diventare Kafka

aids

feisbuc

fogli a quadretti

vagine trafficate

palle da biliardo

donne al matrimonio

tristo aedo metropolitano

Gin

certe mattine in Chinatown

la valigia sul letto

infinito al super

greek present

Giorgiana e Antonio

la maestra di religione

r.i.p.

Elisa si è sposata

al mare con Rossella

chiuso

tra un goccio e l'altro

Gaza-Rafah-Gaza

OsCan2004

virago

giustizia tossica

bianconerotu

gastronomia rivoluzionaria

soste obbligate

spritz

la Sfiga

segni particolari

1982

Hezbollah

dieci donne

pennichella

tango italico

lettera con ingoio

seconda acca

sms

nina

Lampi d'assenza

goal

An Naqurah

doubledecker

o merda!

Meneghino, con orgoglio e rabbia

la libreria

angelus da orgasmo

Donini

Genova

a pezzi

grasso in eccesso

polvere di stelle

etciù

Chiavi

Vinoteca

Elisa

Richiesta noir

Sogno d'estate

In coito veritas

carta e pellicole

diarchia alcolica

Belgrado-Toronto

Folli tramonti a Chinatown

sbronza storica

Edda

Kirk in Chinatown

Walter

supereroe demodé

gli alberi di Palestro

Lilli

Zazzie

Ascolta

il gap sta nel bip

Incontri ravvicinati del neocon-tipo

Clint

natale

il vecchio

Scaligero impaurito

Pioggia per un ciao

e ora si batte cassa

Meravigliosamente donne

Coraggio e fantasia

Morte in frac

Partenza improvvisa

Io e Woody

Amore per sei cilindri a V

Il dirimpettaio deluso

Politica e matrimonio

telefonata in codice

Maturità

Outing...

Singolitudine adieu

la cameriera

Magia

Tram giallo

Porco schifoso

Baristi blu

Tiscali

Provaci ancora Bombay

Vuoti a perdere

Bombay senior

Stupidera cinese

Bici e donne

Stereotipando donne

Generazione di merda

Preghiera

11 marzo

Per Alda Merini

Senatore

Pantani

Briciole di cuore

bleclist

Ernesto

'fanculo

Le chiavi dell'auto

Masturbation

Folle per i quadrati

C'avete il mouse con le emorroidi

Calma, calma, calma

Immigration

Da Zara con la greca

La lavatrice

Chiaro?



Contatto:
bombay73@tiscali.it






Tanta acqua sotto i ponti...


2008
dicembre

novembre

ottobre

settembre

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio



2007
dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio



2006
dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio



2005
dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

gennaio



2004
dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio



2003
dicembre

novembre

ottobre


21 ottobre 2007

In attesa di Amy. Al bancone

“We only said goodbye with words, I died a hundred times, you go back to her and I go back to black”

Sara Vaughan, Diana Ross, Martha Reeves, Billie Holiday. Amy Winehouse viene costantemente paragonata a queste leggende della musica. Io so solo che ascoltando il suo album di debutto nel 2003 la sua voce calda e potente mi ha colpito da subito, mi è entrata dentro, di quelle sonorità che ti vibrano nella pancia. E con Back to black, secondo e ultimo album del 2006, è diventata in assoluto la mia cantautrice preferita nel panorama musicale degli ultimi dieci anni. Sonorità jazz, soul, blues... per me la musica di Amy è pura malinconia cantata, voce di quell’inspiegabile dolore che l’amore ti butta addosso, interpretazione noir di un malessere in cui immergersi finché si ha fiato.
Eppure a detta di molti altri è semplicemente una brava cantante e basta. Niente di trascendentale, un’altra delle tante meteore nell’universo discografico.
Quello che importa è che Amy terrà un concerto a Milano venerdì prossimo, un evento che attendo come da adolescente attesi di essere sotto al palco e vedere Mark Knopfler cambiare chitarra a ogni pezzo. Perfetto in questo terso autunno milanese.
Purtroppo avere il biglietto non basta. Bisogna incrociare le dita. Amy è pesantemente alcolizzata, si fa di eroina e cocaina, butta mdma nel primo bicchiere che le passa sotto il naso e si fuma di tutto. Il tour della ventiquattrenne inglese è costellato di date cancellate, performance in cui è completamente sbronza in scena e non si ricorda manco i testi delle canzoni che ha scritto, cambia le melodie a suo piacimento, mentre la band che la supporta fatica sette camicie per starle dietro. Giorni fa è stata pure arrestata a Bergen, in Norvegia, per detenzione di marijuana (sti nordici...).
Una di quegli alcolizzati che si crogiolano nello struggimento e bevono per viverlo ancora più a fondo, e quando ne sono completamente avvolti devono bere ancora di più per non affogare. E poi spesso arriva il buio completo. Già.
Detto questo, come ha scritto Guia Soncini, non rimane che sperare che arrivi viva a venerdì. Poi, per quanto mi riguarda, non importa tanto la qualità della sua performance, e quante volte si chinerà sul palco per agguantare il solito bicchierone da cui ingolla lunghe sorsate di un liquido rosso. Di certo le sue lacrime saranno anche le mie. E comunque vada, un bancone con un barista dietro al quale aggrapparsi lo si trova sempre. Per sentire un po’ meno quel dolore dentro, per sentirlo ancora di più.

“The man said 'why do you think you here?' I said 'I got no idea, I'm gonna, I'm gonna lose my baby so I always keep a bottle near'”


*Back to black – Amy Winehouse




permalink | inviato da bombay il 21/10/2007 alle 20:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa



19 ottobre 2007

festiwalterini

Il fondo di Pierluigi Battista sul Corriere di oggi è meravigliosamente ineccepibile. E mette un po’ di tristezza. Da leggere.


 

*Funky Mama – Lou Donaldson




permalink | inviato da bombay il 19/10/2007 alle 16:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa



14 ottobre 2007

donne al matrimonio


*Autumn leaves – Miles Davis, Cannonball Adderley, Hank Jones, Sam Jones, Art Blakey




permalink | inviato da bombay il 14/10/2007 alle 20:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa



11 ottobre 2007

sfacciate

Sono lì in schiera, narcise, una di fianco all’altra: una marrone, una azzurra, una verde, una rosa, una gialla e una bianca. Più o meno devono essere state costruite tutte tra gli anni trenta e quaranta, a parte quella marrone, che ha i balconi in ferro invece che in pietra come le altre, e probabilmente risale agli anni del dopoguerra, quelli del boom industriale.
Quella rosa ha tutte le tegole del tetto nuove, che alla luce del tramonto porporeggiano ancor di più, mentre quella verde ospita in cima una grande terrazza.
Quando di fronte a loro passano i treni sui binari della stazione di Lambrate, si danno di gomito e si mettono sull’attenti. Ogni tanto, quando attraverso i finestrini scorgono qualche passeggero con la classica faccia di quello convinto che Milano è un posto grigissimo, se ne escono con una boccaccia. Questione d’istanti.


*Take the A train – Duke Ellington




permalink | inviato da bombay il 11/10/2007 alle 17:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa



5 ottobre 2007

Canale Italia

A grande richiesta, dopo il successo dell'editto bulgaro, andrà presto in onda l'editto di Ceppaloni.
Nel frattempo, cari telespettatori, continuate a votare!



*Il Padrino - Ennio Morricone




permalink | inviato da bombay il 5/10/2007 alle 15:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa



3 ottobre 2007

In vetta al mondo. Grazie Bettini!

Un vittoria anche un po’ per tutti quelli come me, che saltellando sul pavet di Milano, bello e dissestato stile Parigi-Roubaix, si voltano per mandare un bacio alla bella tranviera mora alla guida del 24 continuando a spingere sui pedali. E sono convinti che se le persone usassero di più le biciclette questo sarebbe un mondo migliore. Almeno un po’.



*Bicycle race – Queen




permalink | inviato da bombay il 3/10/2007 alle 17:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


sfoglia     settembre        novembre
 


Ultime cose
Il mio profilo



herzog
giornalarisinasce
akatalepsia
nutshelldowninahole
il monello
clelia
chiarelettere
nonsolorossi
miele
albatroferito
attac
strelnik
personalitaconfusa
VII
antisporcelli
malvino
10x10
falso idillio
pinoscaccia
fetish
iraklia
internazionale
emanuelito
elisa
gilda
musk
nonoranonqui
napolino
haaretz
simopal
harry
insolitacommedia
placidasignora
raissa
river
fotoblog
bbc
una donna per amico
marvin
violet
lia
perAldaMerini
enzo
vetro
oldman
bambini nel mondo
gilgamesh
cassandra
impedimenta
arsenico
napoorsocapo
leggereleggereleggere
delfi
marioadinolfi
sacripante!
circonferenza
banaadiri
giuda iscariota
daze
madblog
bebbe grillo
compagnosegreto
mari
lostinflorence
ghirone
weird (?)
stebaldo
nefeli
trentanni
bazarov
hotel messico
watergate
champion
eveline
olifante
wikipedia
uic
bob
ellamoon
scrittomisto
luogocomune
teatronecessario
LadyRoseNoire
billboard


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom