.
Annunci online

  bombay [ autoritratto fumé, diario alcolico, messaggi in bottiglia ]
         

Il peggio:

Assaltato ed espugnato

Volevamo diventare Kafka

aids

feisbuc

fogli a quadretti

vagine trafficate

palle da biliardo

donne al matrimonio

tristo aedo metropolitano

Gin

certe mattine in Chinatown

la valigia sul letto

infinito al super

greek present

Giorgiana e Antonio

la maestra di religione

r.i.p.

Elisa si è sposata

al mare con Rossella

chiuso

tra un goccio e l'altro

Gaza-Rafah-Gaza

OsCan2004

virago

giustizia tossica

bianconerotu

gastronomia rivoluzionaria

soste obbligate

spritz

la Sfiga

segni particolari

1982

Hezbollah

dieci donne

pennichella

tango italico

lettera con ingoio

seconda acca

sms

nina

Lampi d'assenza

goal

An Naqurah

doubledecker

o merda!

Meneghino, con orgoglio e rabbia

la libreria

angelus da orgasmo

Donini

Genova

a pezzi

grasso in eccesso

polvere di stelle

etciù

Chiavi

Vinoteca

Elisa

Richiesta noir

Sogno d'estate

In coito veritas

carta e pellicole

diarchia alcolica

Belgrado-Toronto

Folli tramonti a Chinatown

sbronza storica

Edda

Kirk in Chinatown

Walter

supereroe demodé

gli alberi di Palestro

Lilli

Zazzie

Ascolta

il gap sta nel bip

Incontri ravvicinati del neocon-tipo

Clint

natale

il vecchio

Scaligero impaurito

Pioggia per un ciao

e ora si batte cassa

Meravigliosamente donne

Coraggio e fantasia

Morte in frac

Partenza improvvisa

Io e Woody

Amore per sei cilindri a V

Il dirimpettaio deluso

Politica e matrimonio

telefonata in codice

Maturità

Outing...

Singolitudine adieu

la cameriera

Magia

Tram giallo

Porco schifoso

Baristi blu

Tiscali

Provaci ancora Bombay

Vuoti a perdere

Bombay senior

Stupidera cinese

Bici e donne

Stereotipando donne

Generazione di merda

Preghiera

11 marzo

Per Alda Merini

Senatore

Pantani

Briciole di cuore

bleclist

Ernesto

'fanculo

Le chiavi dell'auto

Masturbation

Folle per i quadrati

C'avete il mouse con le emorroidi

Calma, calma, calma

Immigration

Da Zara con la greca

La lavatrice

Chiaro?



Contatto:
bombay73@tiscali.it






Tanta acqua sotto i ponti...


2008
dicembre

novembre

ottobre

settembre

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio



2007
dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio



2006
dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio



2005
dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

gennaio



2004
dicembre

novembre

ottobre

settembre

agosto

luglio

giugno

maggio

aprile

marzo

febbraio

gennaio



2003
dicembre

novembre

ottobre


25 dicembre 2005

Quando le regole d’ingaggio non sono scritte…

Non c’è più il giornalista in Italia. È scomparso il giornalista, non c’è più!
Sono tutti sotto il cappello di qualcosa o di qualcuno.
Non escono più le notizie, non esce un cazzo.
Ecco perché siamo un paese semilibero.

Beppe Grillo

E per primo, visto che esiste, l’Ordine dovrebbe dire qualcosa. O meglio, fare qualcosa.
Ma mi sa che preferisce sfornare ogni anno centinaia di disoccupati che pagano l’annuale bollino certificante.


Dal canto mio, avendo un debole per ciò che accade in Palestina da diverso tempo, consiglio un’attenta lettura di quanto scritto qui, su breakingthesilence.
Perché, in vista di quando dovrò decidere chi mi rappresenta e chi decide cosa è meglio per me, vorrei che quel qualcuno non si dichiarasse amico di certa gente. O si cambia o la mia amicizia non ce l’hanno mica. No.
E io ai sogni ci credo. Ogni tanto si avverano. Davvero.
…e buon natale



*Notturno N°2 – Chopin; M.Pollini




permalink | inviato da il 25/12/2005 alle 1:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa



20 dicembre 2005

Po



*Autumn in New York - Charlie Parker




permalink | inviato da il 20/12/2005 alle 18:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa



19 dicembre 2005

Locale di un certo livello, nevvero...



*Hippy - Horace Silver




permalink | inviato da il 19/12/2005 alle 15:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa



15 dicembre 2005

Oblio

E così, come per la strage di Piazza Fontana, anche per Ustica nessun colpevole. Nel tardo pomeriggio, infatti, la prima corte di assise di appello di Roma ha assolto per non aver commesso il fatto gli ex generali dell’aeronautica Lamberto Bartolucci e Franco Ferri, accusati di alto tradimento in relazione ai presunti depistaggi sul disastro del 1980.
La storia d’Italia degli ultimi decenni, più che un annale, potrebbe essere benissimo un libro noir di misteri, truffe irrisolte, omicidi irrisolti, stragi irrisolte, intrighi politici e mafiosi irrisolti, logge massoniche. Insomma, anche senza il colpevole finale, sarebbe un best seller di sicuro successo. Peccato che sia realtà. Negli ultimi anni non ci siamo fatti mancare nemmeno un presidente del consiglio pluriinquisito, un mascalzone mafioso già affiliato alla loggia P2 che ha utilizzato in maniera sorprendentemente agile il nostro sistema democratico per far lievitare il suo bottino e parare il culo suo e dei suoi amici.
Però, se dio vuole, dalla prossima primavera questo paese avrà la possibilità di rialzare la testa, di vivere l’alba di una nuova stagione, dipinta di speranza, fiducia e crescita. Sì. Con Romano Prodi. Che, subito dopo una breve seppur brillante esperienza da medium, fu già Ministro dell’industria dal novembre 1978 al marzo 1979. Insomma, finalmente un homo novus! Che porterà con sé una nuova classe politica e dirigente, di certa e garantita lungimirante freschezza.
E a me, pensando alle prossime elezioni, viene solamente un lungo, soffocante, terribile, nauseabondo conato di vomito.

Il 27 giugno 1980, alle ore 21 esatte, i radar dell’aereoporto di Fiumicino cessavano bruscamente di registrare le battute dell'Itavia 870, un Dc-9 in volo tra Bologna e Palermo con a bordo 81 persone.
Tutte morte. Uccise.


*Cum dederit, Nisi Dominus – A.Vivaldi




permalink | inviato da il 15/12/2005 alle 21:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa



15 dicembre 2005

Esemplari diversi di femmina anglosassone


*Uptown girl - Billie Joel




permalink | inviato da il 15/12/2005 alle 10:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa



13 dicembre 2005

doubledecker



*Yellow submarine - The Beatles




permalink | inviato da il 13/12/2005 alle 23:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa



13 dicembre 2005

Sizzling London

Da Londra le notizie sono tre. La prima è che in vista del mio arrivo il governo ha giustamente deciso di modificare la legge che, fin dalla prima guerra mondiale, prevedeva la chiusura dei pub alle 23. Ora possono stare aperti anche 24 ore su 24. La seconda è che l’amministrazione ha definitivamente eliminato dalla circolazione per le strade di Londra i vecchi bus a due piani con l’entrata aperta in fondo per salirci anche mentre sono in movimento. E visto la quantità di alcol che gli autoctoni riescono a ingurgitare, temo che questa sia una decisione conseguente alla prima: quando vedi triplo e barcolli come foglia al vento è molto facile spaccarsi una gamba nel tentativo di prendere un bus al volo…
Per il resto, davanti al gruppo scultoreo del fregio del Partenone mi sono praticamente paralizzato per la stretta al cuore. Mi si son riempiti gli occhi di lacrime. Allora mi sono voltato quasi in cerca di conforto e l’ho cercata nella grande sala del British Museum. E lei era lì, che camminava lentamente scorrendo con lo sguardo le metope marmoree che raffigurano mitologiche battaglie tra uomini e creature semidivine.
Non riuscirò a riportare il fregio del Partenone ad Atene. No. Però ho trovato la mia Elena. Questo è certo.



*There must be an angel - Eurythmics




permalink | inviato da il 13/12/2005 alle 12:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa



6 dicembre 2005

Londra

Va bene, va bene, mi arrendo: vado a Londra.
Ma lo faccio unicamente per uno scopo, riportare ad Atene il fregio del Partenone.
Anche perché…
“London? You know: fish, chips, cup ’o tea, bad food, worse weather, Mary fucking Poppins…”



*Don’t you worry ‘bout a thing - Incognito




permalink | inviato da il 6/12/2005 alle 16:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa



5 dicembre 2005

impedimenta confessionali

5 dicembre 2005, per i cristiani
4 kislev 5766, per gli ebrei
4 Zu I-Qada 1426, per i musulmani

Tenere un'agenda di appuntamenti a Gerusalemme richiede buone nozioni aritmetiche.



*Vocalise – Sergei Rachmaninov




permalink | inviato da il 5/12/2005 alle 12:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa



3 dicembre 2005

Neve su Chinatown. Notturno







*Suite inglese in la minore BWV 807 - J.S.Bach




permalink | inviato da il 3/12/2005 alle 12:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa



2 dicembre 2005

Toghe rosse

Dopo cinque giorni di camera di consiglio i giudici della seconda Corte d'appello di Milano hanno confermato la condanna a cinque anni di reclusione emessa nei confronti dell'avvocato del premier Berlusconi nell'ambito del processo Sme. Confermata anche la condanna a quattro anni per Attilio Pacifico.
«È l'ennesima e ingiusta ridicola sentenza emessa nei confronti dell'onorevole Previti nell'ambito di una continua persecuzione giudiziaria che ormai a Milano dura da 10 anni»: questo il primo commento dell'avvocato Giorgio Perroni, uno dei difensori di Previti, dopo la lettura della sentenza d'appello. Perroni ha anche aggiunto «faremo ovviamente ricorso per Cassazione, per fortuna la Corte di Cassazione è a Roma».

Sarebbe meraviglioso, dopo tutte queste dichiarazioni infamanti, vedere un magistrato milanese, esasperato, perdere il controllo, saltare verso il banco degli imputati, avventarsi addosso all’ex ministro della difesa e sgozzarlo in aula con un temperino, macchiandosi tutta la toga col sangue del porco.
Quella sì, sarebbe una toga rossa…


*Red house – Jimi Hendrix




permalink | inviato da il 2/12/2005 alle 11:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa



1 dicembre 2005

Affair Moro. Ancora. E ancora. E ancora. E ancora!

Guzzanti, intervistato da Adinolfi, parla del casa Moro e rivolge a Prodi accuse precise. Prodi risponde con un semplice – e per me assai triste – “lo querelo”.
Quando si parla dell’Affair Moro impossibile non pensare subito a lui, Cossiga.
E Adinolfi lo va subito a cercare.
Non aspettatevi la verità, la luce. Forse quella non l’avremo mai.
Ma c’è chi ci tenta. Ancora.
Leggete. E apprezzate lo sforzo.


*Ancora, ancora, ancora - Mina




permalink | inviato da il 1/12/2005 alle 19:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     novembre        gennaio
 


Ultime cose
Il mio profilo



herzog
giornalarisinasce
akatalepsia
nutshelldowninahole
il monello
clelia
chiarelettere
nonsolorossi
miele
albatroferito
attac
strelnik
personalitaconfusa
VII
antisporcelli
malvino
10x10
falso idillio
pinoscaccia
fetish
iraklia
internazionale
emanuelito
elisa
gilda
musk
nonoranonqui
napolino
haaretz
simopal
harry
insolitacommedia
placidasignora
raissa
river
fotoblog
bbc
una donna per amico
marvin
violet
lia
perAldaMerini
enzo
vetro
oldman
bambini nel mondo
gilgamesh
cassandra
impedimenta
arsenico
napoorsocapo
leggereleggereleggere
delfi
marioadinolfi
sacripante!
circonferenza
banaadiri
giuda iscariota
daze
madblog
bebbe grillo
compagnosegreto
mari
lostinflorence
ghirone
weird (?)
stebaldo
nefeli
trentanni
bazarov
hotel messico
watergate
champion
eveline
olifante
wikipedia
uic
bob
ellamoon
scrittomisto
luogocomune
teatronecessario
LadyRoseNoire
billboard


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom